Preparazione esami

Espettorato

Materiale occorrente

Contenitore sterile di plastica a bocca larga con tappo a vite in vendita in farmacia.

Modalità

Sciacquare accuratamente il cavo orale con alcuni gargarismi effettuati con acqua; eseguire una espettorazione profonda e raccogliere l’espettorato direttamente nel contenitore. Richiude il contenitore e portarlo immediatamente al laboratorio.

Urine completo

Materiale occorrente

Provetta conica da 10 ml in vendita in farmacia.

In caso il materiale venga consegnato in un contenitore non idoneo, il paziente si recherà in bagno per l’operazione di travaso.

Modalità

Immediatamente dopo il risveglio raccogliere le prime urine del mattino direttamente nel contenitore dopo accurata toilette travasare le urine raccolte nella provetta in dotazione, tapparle bene e consegnare quanto prima al laboratorio.

Avvertenze

Non eseguire l’esame durante il flusso mestruale.

Urine nelle 24 ore

Condizioni preliminari

Si consiglia, durante la raccolta, di bere con regolarità.

Materiale occorrente

Acquistare in farmacia un contenitore per la raccolta delle urine delle 24 h a bocca larga con tappo a vite, della capacità di almeno 2,5 l.

Modalità di raccolta

  • Ad una certa ora del mattino (ad esempio alle 7.00) urinare nel water per svuotare la vescica.
  • Da questo momento in poi, raccogliere nel contenitore tutte le urine emesse nel corso della giornata e della notte. Agitare il contenitore durante la raccolta delle urine.
  • Alle ore 7.00 del mattino successivo, urinare ancora nel contenitore (in tal modo le urine raccolte corrisponderanno esattamente a quelle raccolte in 24 h.).

Modalità di conservazione

Durante la raccolta tenere il contenitore ben chiuso e possibilmente conservato in frigorifero a 4-8°C in modo da limitare la crescita batterica.

Modalità di consegna

Dalla raccolta prelevare un campione di urina da porre in una provetta da 10 ml, su cui deve essere riportata la diuresi/24 ore.

Avvertenze

Non è necessario pretrattare le urine 24 ore per i seguenti esami:

  • Na,
  • K,
  • glicosuria,
  • clearence della creatinina,
  • azoturia,
  • proteinuria,
  • elettroforesi urine,
  • Bence-Jones,
  • Kappa e lambda urine,
  • immunofissazione,
  • aldosterone,
  • microalbuminuria,
  • DPD,
  • citrato.

In caso di idrossiprolinuria, nei 2 giorni precedenti e durante la raccolta delle urine, evitare cibi carnei, gelatina, dolci e uova.

Se è richiesto uro-coproporfirine: avvolgere il contenitore e la provetta da consegnare in laboratorio con carta di alluminio.

Urinocoltura

Materiale occorrente

Contenitore sterile di plastica a bocca larga con tappo a vite in vendita in farmacia.

Modalità

In un contenitore sterile a bocca larga, raccogliere le prime urine del mattino.

Pulire accuratamente i genitali esterni con soluzione saponosa, sciacquare e asciugare con panno pulito. Scartare il primo getto di urina e raccogliere direttamente nel contenitore il mitto intermedio avendo l’avvertenza di non contaminare con le mani o i genitali i bordi, il coperchio o l’interno del contenitore. Chiudere accuratamente il contenitore e portarlo in Laboratorio entro 1-2 ore.

Dichiarare alla consegna eventuale assunzione di antibiotici.

Urinocoltura nei lattanti

Materiale occorrente

Sacchetti di plastica sterili adesivi in vendita in farmacia.

Modalità

Detergere accuratamente i genitali esterni e la cute circostante con soluzione saponosa, sciacquare e asciugare con panno pulito. Applicare il sacchetto adesivo facendo aderire alla cute.

Appena avvenuta la minzione, rimuovere il sacchetto e consegnare al laboratorio entro 1-2 ore.

Feci per coprocoltura

Materiale occorrente

Contenitore sterile di plastica con paletta di raccolta e tappo a vite, in vendita in farmacia.

Modalità

Prelevare una PICCOLA quantità di feci (pari ad una noce se le feci sono solide, o ad un cucchiaino colmo se le feci sono liquide o semi liquide).

Chiudere accuratamente ed inviare in laboratorio nel più breve tempo possibile.

Feci per esame parassitologico

Materiale occorrente

Contenitori di plastica con asticella di raccolta e tappo a vite, senza conservante, in vendita in farmacia.

Modalità

Deporre le feci in vaso o vassoio usa e getta ben puliti, non contaminare con urina o sangue mestruale; osservare attentamente l’evacuato e se sono presenti pezzettini biancastri deporli nel contenitore; prelevare una PICCOLA quantità di feci, (pari ad una noce se le feci sono solide o ad un cucchiaio colmo se le feci sono liquide o semi liquide) e deporlo nel contenitore.

Chiudere accuratamente il contenitore ed identificarlo con il numero progressivo di raccolta (1°-2°-ecc.); inviare in laboratorio nel più breve tempo possibile.

Avvertenze

Nei giorni precedenti la raccolta evitare esami radiologici con impiego di bario; in caso di stipsi provocare l’evacuazione con supposta di glicerina.

Ricerca di uova di Ossiuro – Scotch Test

Materiale occorrente

Vetrino porta oggetti da richiedere presso il laboratorio e nastro adesivo trasparente largo non più di 1-2 cm e lungo non più di 5-7 cm e spatola di legno.

Modalità

Al risveglio, prima di alzarsi, fare aderire il nastro adesivo (appoggiato ad una spatola di legno) alle pieghe cutaneo-mucose perianali; quindi applicarlo sul vetrino porta oggetti.

Avvertenze

Nel caso in cui l’esame sia richiesto su più campioni, questi devono essere portati al laboratorio singolarmente, al termine di ogni applicazione.

Feci per esame chimico fisico

Materiale occorrente

Contenitore pulito munito di tappo.

Modalità

Prelevare una PICCOLA quantità di feci (pari ad una noce se le feci sono solide, o ad un cucchiaino colmo se le feci sono liquide o semi liquide).

Chiudere accuratamente ed inviare in laboratorio nel più breve tempo possibile.

Feci per ricerca di sangue occulto (metodica anticorpi anti Hb umana)

Materiale occorrente

3 contenitori con tappo a vite, asticella e conservante, da richiedere al laboratorio e tenere a temperatura ambiente sino all’utilizzo.

Modalità

Si consiglia di disporre uno strato di carta igienica all’interno del WC per trattenere le feci; eseguire una raccolta al giorno per tre giorni consecutivi avendo cura di prelevare le feci in punti diversi tramite la parte a forma di spirale dell’asticella ed eliminando l’eccesso con carta o tessuto assorbente; reinserire l’asticella nel contenitore, avvitare bene ed agitare lievemente. Compilare l’etichetta con nome, cognome e data del prelievo ed apporla sul contenitore. CONSERVARE IN FRIGORIFERO e consegnare al laboratorio entro tre giorni dall’ultimo prelievo.

In alternativa, fornirsi di tre contenitori muniti di tappo, prelevare un campione di feci pari a una noce se solide o ad un cucchiaio colmo se liquide o semi liquide per tre scariche.

Se i prelievi vengono eseguiti in più giorni, conservare il materiale in frigorifero.

Avvertenze

Non è necessario applicare una dieta particolare prima del test; non eseguire il test durante il periodo mestruale o se si è affetti da emorroidi; evitare il sanguinamento delle gengive, durante la pulizia dei denti; non contaminare le feci con le urine.

Modalità di raccolta esame citologico urinario

L’esame va eseguito sulla seconda urina del mattino (eliminando l’urina della notte) seguendo questo procedimento:

  1. Lavare ed asciugare correttamente i genitali.
  2. Scartare il primo getto di urina.
  3. Raccogliere l’urina seguente direttamente nel contenitore (vasetto sterile contenente liquido conservante, fornito dal laboratorio)
  4. Annotare i dati del paziente e il giorno della raccolta nell’apposito spazio.

Per un corretto esame citologico l’esame va eseguito su 3 campioni raccolti in 3 giorni successivi ed inviati al nostro laboratorio tutti e 3 insieme nello stesso giorno (l’ultimo della raccolta).

I campioni dei giorni precedenti non devono essere tenuti a temperatura elevata (meglio se conservati in frigorifero a +4-8°C).

Breath test al lattosio

Per la corretta esecuzione del test è necessario:

  • Sospendere l’assunzione di antibiotici ed estratti pancreatici nei 7-15 giorni che precedono l’esame.
  • Sospendere fermenti lattici, lassativi o antidiarroici almeno una settimana prima del test.
  • Evitare, nelle 24 ore precedenti l’esame, il latte ed i latticini di origine animale (ammesso, ad esempio, il latte di soia o di riso), ma anche tutti i prodotti alimentari che possono contenere lattosio come additivo: panini al latte e prodotti da forno, dolci, crostate, plum-cake, dolcetti, merendine, cioccolato, Nutella, gelati, condimenti e salse varie, salumi ed insaccati ad eccezione di prosciutto crudo, culatello e bresaola. In particolare, la sera prima dell’esame, mangiare esclusivamente riso, carne non conservata, uova e pesce, condire solo con olio, evitare il burro e la margarina, e bere solo acqua (gasata o non gasata).
  • Tenere inoltre presente che il lattosio è usato come base per più del 20% dei farmaci prescrivibili e per circa il 6% dei prodotti farmaceutici da banco.
  • L’astensione da tutte le possibili fonti di lattosio in vista del breath test dovrà essere particolarmente attenta e scrupolosa in caso di marcata intolleranza allo zucchero.
  • Non fumare il giorno prima dell’esame.
  • Rimanere a digiuno a mattina dell’esame.

È bene rimandare l’esecuzione del breath test al lattosio in presenza di diarrea e di patologie intestinali acute, come salmonellosi e gastro-enteriti virali; analogamente in caso di recente sottoposizione (meno di 30 giorni) a procedure diagnostiche di colonscopia o il clisma opaco.

Durante l’effettuazione del test (che durerà circa 3 ore) si dovrà evitare di mangiare e di fumare. Si potrà assumere solo una piccola quantità  (mezzo bicchiere) di acqua naturale non gassata.

N.B. Per i bambini (fino ai 14 anni) è obbligatoria la richiesta del pediatra, anche se l’esame viene eseguito a pagamento.

 

Breath test Urea Helicobacter Pylori

Per la corretta esecuzione del test è necessario:

  • Digiunare dalla sera precedente l’esame e astenersi dal fumo.
  • Sospensione di associazione di antibiotici + H2 antagonisti, per almeno 3 settimane (l’uso di un singolo antibiotico sembra non influenzare il test).
  • Astensione per una settimana dall’uso di farmaci gastro protettori appartenenti agli inibitori della pompa protonica o H2 antagonisti (es. Ranitidina, Pantoprazolo, Omeprazolo, Mepral, …) oltre al sucralfato (gastrogel, Sucramal, …).

Esami particolari

Curva glicemica

Nei 3 giorni precedenti l’esame il Paziente deve sospendere eventuali terapie ipoglicemizzanti, farmaci diuretici, uricosurici, cortisonici.

La dieta deve essere abbondante e particolarmente ricca in glucidi.

Tamponi vaginali e PAP Test

Nei 3 giorni precedenti:

  • astenersi dai rapporti sessuali
  • non utilizzare lavande o terapie locali
  • no mestruazioni.

Tamponi uretrali

È necessario:

  • astenersi da rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti.
  • non urinare nelle 4-5 ore precedenti
  • non avere fatto una terapia antibiotica nella settimana precedente.

Crioglobuline

Il materiale (provette) va termostatato a 37°C prima dell’uso.

Immediatamente dopo il prelievo, la provetta va rimessa in termostato a 37°C.